Testo Critico

Il Gattarossa presenta la mostra di Stefano Pascolini Mistica Napoleonica, saranno esposti i lavori che fanno parte di un progetto iniziato nel 2015 e che, al di là della partecipazione alle mostre dei finalisti del Premio Combat e del Premio Francesco Fabbri per l’Arte Contemporanea, non è ancora stato esposto nella sua interezza e organicità. […]


mistica_napoleonica

Mistica Napoleonica

IlGattaRossa è lieto di presentare Mistica Napoleonica, un progetto dell’artista Stefano Pascolini. Opere di pittura, sculture di ceramica e una performance dal vivo.

Mistica Napoleonica e’ una fantomatica rievocazione della battaglia di Waterloo, avvenuta il 18 giugno di 201 anni fa. Qui l’atto bellico si disinnesca non contro un nemico, ma contro panna e guarnizioni di lamponi o marzapane: la torta creata dall’agire che finisce in faccia all’agire stesso, al potere o all’idea di esso. Napoleone a Waterloo è l’Io che viene meno, che caracolla sotto i colpi della battaglia eterna degli eventi, l’Io che si muove dovendo ricreare nuove forme a se stesso e al suo agire nel momento instabile e magmatico della contemporaneità: scompare la prosopopea napoleonica e fa capolino Buster Keaton.



The Red Belly

THE RED BELLY è un’opera che affronta temi quali la nascita, la vita, il corpo, l’istinto, lo sradicamento culturale e la ricerca personale. Trae ispirazione dai templi shintoisti Jinja, dove le porte rosse simboleggiano il passaggio dal mondo fisico a quello spirituale. L’idea è di creare uno spazio organico: chi entra si trova all’interno di un ventre, una caverna/pancia ancestrale. In un percorso che richiama la nascita, uno spettatore attraversa la stanza rossa per accedere ad un ambiente di luce, vuoto e bianco. THE RED BELLY allude all’origine della vita: il rosso è il colore con la lunghezza d’onda più lunga, il primo della gamma cromatica che il neonato ancora in pancia riconosce. Il bianco simboleggia la rinascita, ed in sé contiene tutti i colori.



I Mangiatori di Teste

Per il finissage della residenza artistica
DELLA MANIERA DEGLI UMANI
l’artista frenopersciacalli
invita i commensali a dipingere e farcire,
secondo il loro gusto, delle teste di pasta fritta
con salse a base di legumi, verdure, formaggi,
marmellate di frutta e insalate.
Menu vegetariano con portata unica, dolce, vino e caffè.



Ribalta

Andrea Cammarano mette in scena il suo atto pittorico.

Presentazione dell’opera e cena dall’artista.

Interventi poetici di Samuel Angus McGehee in “Poyet Bellico”
Francesca Sante in “La retroguardia a piedi scalzi”