Testo Critico

Il Gattarossa presenta la mostra di Stefano Pascolini Mistica Napoleonica, saranno esposti i lavori che fanno parte di un progetto iniziato nel 2015 e che, al di là della partecipazione alle mostre dei finalisti del Premio Combat e del Premio Francesco Fabbri per l’Arte Contemporanea, non è ancora stato esposto nella sua interezza e organicità. […]


mistica_napoleonica

Mistica Napoleonica

IlGattaRossa è lieto di presentare Mistica Napoleonica, un progetto dell’artista Stefano Pascolini. Opere di pittura, sculture di ceramica e una performance dal vivo.

Mistica Napoleonica e’ una fantomatica rievocazione della battaglia di Waterloo, avvenuta il 18 giugno di 201 anni fa. Qui l’atto bellico si disinnesca non contro un nemico, ma contro panna e guarnizioni di lamponi o marzapane: la torta creata dall’agire che finisce in faccia all’agire stesso, al potere o all’idea di esso. Napoleone a Waterloo è l’Io che viene meno, che caracolla sotto i colpi della battaglia eterna degli eventi, l’Io che si muove dovendo ricreare nuove forme a se stesso e al suo agire nel momento instabile e magmatico della contemporaneità: scompare la prosopopea napoleonica e fa capolino Buster Keaton.


abc

Flower’s // File of Life

La mostra può essere immaginata come una cerimonia di rigenerazione: nell’opera di Alberto Gori – ispirata al ciclo naturale di creazione, conservazione e distruzione – alcuni computer installano e disinstallano il proprio sistema operativo automaticamente in infinite reincarnazioni tecnologiche; l’opera di Luca Mauceri e Jacopo Rachlik mette in mostra i passaggi di un rituale di trasformazione, dove il tempo – scandito da una fontana giapponese che genera una nuvola di vapore – lascia intravedere alcune forme umane e naturali. L’istante che separa la fine e l’inizio del ciclo naturale è simbolicamente rappresentato da un’opera di Andy Warhol risalente all’ultimo periodo della sua produzione.



Trittico. Una riflessione sul Ritratto

Uso e abuso dell’immagine potenziano oggi il valore della figurazione, intesa come azione del figurare.
Una mostra-intervento presso un luogo in via di distinzione -un laboratorio artigiano, ora in fase di riorganizzazione.
Il collettivo IlGattaRossa presenta gli artisti Sebastiano Benegiamo, Alessandro Di Grande e Andrea Lucchesi in Trittico. Una riflessione sul Ritratto.
L’intervento anticipa una serie di momenti espositivi dedicati esclusivamente al tema del Ritratto.
Gli artisti hanno scelto di porre l’attenzione su un soggetto apparentemente passato.
Reinterpretando, con la sensibilità della loro personale ricerca, l’atto del ritrarre emerge -attraverso l’uso di tecniche tradizionali- nella sua sacralità.

Disegno, Pittura e Puntasecca.



L’Arte dello Schermo

L’Arte dello Schermo è una rassegna di approfondimento sui linguaggi della video-arte per stimolare l’incontro e lo scambio tra artisti e pubblico, in un contesto informale. L’evento, ideato dal collettivo IlGattaRossa, presenta opere internazionali di artisti già conosciuti ed emergenti; un invito anche alla discussione e al confronto per creare un futuro festival di video-arte pensato per la città di Firenze.

I video proiettatati sono una selezione a cura del collettivo.
In programma Venerdi’ 20 e Sabato 21 Novembre 2015
Piu’ di Trecento minuti di proiezioni
Trenta artisti da tutto il mondo
Oltre cinquanta video-opere
Entrata gratuita

Inoltre, all’interno della rassegna sara’ presentata
una breve antologia di video dalla storia della video-arte.

Durante l’intero evento oltre allo schermo principale, saranno allestite video-installazioni site-specific.

L’arte dello schermo è realizzato da IlGattaRossa in collaborazione con MediaMashStudio.